mercoledì 30 luglio 2014

BASTA!

Gaza, colpita scuola Onu: la distruzione nelle 

classi

http://youtu.be/uHD2RnyVR4Y  
Non mostro il filmato, ma chi lo desidera lo trova a questo link
Ameno 20 palestinesi sono rimasti uccisi in una scuola delle Nazioni Unite nella Striscia di Gaza. Colpi di artiglieria hanno colpito la costruzione Onu situata nel campo profughi di Jabalia, nel nord dell'enclave palestinese, dove negli ultimi giorni si sono rifugiate molte persone in fuga dai combattimenti. Secondo fonti delle Nazioni Unite i morti sarebbero 16, mentre il portavoce dei servizi sanitari di Gaza ha riferito di almeno 20 persone uccise

«Israele, fin dalla sua nascita, ha sempre vissuto con la sindrome da accerchiamento che lo ha portato ad avere il terzo o quarto esercito più forte del mondo. E in effetti il mondo arabo circonda per tre quarti il territorio israeliano, ma tuttavia non verrà dal mondo arabo il colpo fatale. Il suo vero nemico si trova al suo interno, coccolato, protetto, favorito ed è l'ebreo ortodosso
Gli ultraortodossi si dividono in due grandi gruppi:
a) il primo gruppo sono gli "Haredim", che non danno allo Stato alcuna legittimazione religiosa, lo reputano infatti un'eresia, ma lo accettano perché questi gli permette di vivere secondo i loro costumi e ne ottengono un sacco di agevolazioni, come si vedrà più avanti;
b) il secondo gruppo sono i "datiim" (o religiosi), cioè coloro che invece vedono nello Stato d'Israele l'unico luogo adatto per attendere il Messia. Entrambi tuttavia odiano l'Israele laico e democratico. Questo secondo gruppo rappresenta la maggioranza nell'esercito israeliano (fonti israeliane) ed è presente in buona misura anche nella Knesset (il parlamento israeliano).
Quando si parla di Israele, la semiotica presenta davanti ai nostri occhi tutte le rappresentazioni figurative a cui siamo stati da sempre abituati: stelle di David, candelabri, bambini con le mani alzate e immense distese di disperazione in pigiama a righe. Tutte immagini forti inserite nell’immaginario collettivo più importante su cui si fonda la storiografia contemporanea, impegnata a non far sbiadire la Memoria sull’Olocausto nazista con tutto il suo corollario di nefandezze(A cura di Claudio Prandini)
Da così...

Penso che ci sia molta obiettività in questa analisi di  Claudio Prandini, e a mio parere dovrebbe essere un motivo in più affinchè gli ebrei democratici allontanino questi elementi e i loro FANTASMI dallo Stato d'Israele. Hanno intellettuali  di grande levatura, in qualsiasi campo, e ci scommetterei che nessuno di loro è un ebreo ortodosso.

                                               ....a così

Tempo fa lessi che gli ebrei ortodossi sono tra coloro che,fra tutte le popolazioni, necessitano lenti per leggere; ciò sarebbe spiegato dal fatto che passano la vita a leggere e rileggere la " Torah"  "la dottrina religiosa che la Bibbia espone come impartita da Mosè al popolo d’Israele e che si raccoglie nel Pentateuco "
"Tu sei infatti un popolo consacrato a YHWH tuo Dio e Dio ti ha scelto, perché tu fossi il suo popolo privilegiato, fra tutti i popoli che sono sulla terra. "
"Soltanto voi ho eletto tra tutte le stirpi della terra; perciò io "vi farò scontare/vi grazierò/ vi allevierò da tutte le vostre iniquità"

Loro, gli eletti da Dio, quelli con le teste fasciate dalle  kippah e dai BOCCOLI  non possono provare sentimenti umani verso gli altri popoli, perchè tutti i giorni, durante le loro preghiere, si fanno il lavaggio del cervello con una sorta di liquido composto da ignoranza, presunzione e odio. 
Se avessi un minimo di pietà per loro, li commisererei, ma non ce l'ho , la riservo per i palestinesi.







Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 29 luglio 2014

L'importante è distinguersi, sempre.

Omofobia, la mappa dell'odio in Europa.E l'Italia è il Paese che discrimina di più

Un sondaggio dell'Unione Europea condanna senza appello il nostro Paese, relegato in fondo a tutte le classifiche quando si parla di libertà sessuale a scuola, sul posto di lavoro o al momento di accedere ai servizi. Anche a causa di una classe politica tra le più arretrate in materia.

MENO DIRITTI PIÙ DISCRIMINAZIONI
Per capire il contesto, vediamo con la prima mappa come si sono evoluti in Europa, dal 1998 a oggi, il riconoscimento del matrimonio egualitario (comunemente detto "matrimonio gay"), delle unioni civili e dell'adozione per le famiglie omoparentali (cambiando l'anno è possibile seguirne l'evoluzione nel tempo).

Ai politici italiani va la maglia nera di più omofobi d'Europa, secondo gli intervistati. Alla domanda su quanto sia diffuso il linguaggio offensivo da parte dei politici verso le persone Lgbt, l'Italia ne esce umiliata: il 91 per cento ritiene che i nostri rappresentanti usino diffusamente un linguaggio discriminatorio. Un risultato scioccante se confrontato alla media europea del 44 per cento.

Ecco il perfetto rappresentante di quei politici di infima destra

Maurizio Gasparri






Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

lunedì 28 luglio 2014

SORPRESE

È la nuova frontiera della medicina? L'analisi del Dna può cambiare e anche allungare la vita. Sul CorSera la storia di un medico 
http://www.huffingtonpost.it/2014/07/28/mappa-dna-puo-cambiare-la-vita_n_5625811.html?1406529477&utm_hp_ref=italy
"
"Ho fatto il test del Dna e la mia vita, da allora, è cambiata: ho trovato i geni dell'infarto e anche quelli che lo prevengono. Saperlo è stato inutile, ma ho cominciato a muovermi e a controllare quel che mangio". 
“E se poi scopro che potrei ammalarmi di Alzheimer o di Parkinson o di certi tumori cosa faccio?”. Comunque “meglio sapere”, penso tra me e me dopo aver valutato pro e contro? 
Trovano 172 mila e 115 varianti nel mio genoma; è quello che mi rende diverso da 1.000 altre persone apparentemente sane che rappresentano la normalità. 
Di queste, 83 potrebbero darmi qualche problema più in teoria che in pratica. 
In altre parole il test dice che c’è un’alterazione rara in un gene che espone a rischi cardiaci, ma non ci sono certezze.


Io non ci sto!
E' giusto cercare di fare una vita sana, si è sempre saputo ; c'è chi è molto attento  e chi no.


Mi viene in mente la storiella cel centenario, intervistato a casa sua, che spiega che non ha mai bevuto nè fumato, che ha fatto sport e mangiato molta frutta ; ad un tratto si sente un gran rumore e lui spiega che è suo padre che rientra ubriaco, come al solito.



Già hanno ventilato l'idea che presto  ognono potrà sapere il giorno, o per lo meno l'anno, della propria morte, ma a me piacciono le sorprese, e a voi? 




Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 25 luglio 2014

tempo di vacanze

http://www.repubblica.it/viaggi/2014/07/24/foto/ghiacci_e_camere_mobili_gli_alberghi_pi_strani_del_mondo-92217810/1/?ref=HRESS-2
 Ce ne sono molte altre

Ghiaccio e stanze mobili: gli alberghi più strani del mondo
Hotel sottomarini, scolpiti nel ghiaccio e sotto terra, fino a 100 metri di profondità. Ma esistono anche hotel ispirati ad animali e addirittura alle fattezze di personaggi noti, oltre alle strutture commestibili e a quelle situate nei luoghi più impensabili. E' una gara di originalità e creatività in tutto il mondo, come dimostrano le immagini raccolte dal Il turista e altri siti specializzati
(a cura di Elisa Bellardi)


Mountain Magic Lodge, Cile
La montagna magica, immersa nella natura incontaminata ma con tutte le comodità moderne, è situata nella riserva biologica di Huilo Huilo









Isole Fiji Poseidon Resort
a 100 m. di profondità




Attrap Reves, Allauch, Francia
Situato in un bucolico villaggio a 12 chlometri da Marsiglia, è un hotel mobile che grazie a tende semisferiche consente ai suoi ospiti di dormire sotto le stelle







Godiva Chocolate Suite, New York
Stanza pensata per i golosi, dove ogni cosa, dal letto alle pareti alle sedie, è costruito con il cioccolato



Treehotel The Ufo, Svezia
Nel nord del Paese scandinavo, l'albergo somiglia in tutto e per tutto a una navicella extraterretre atterrata tra gli alberi, con un certo gusto per il vintage. Il design, infatti, è quello dei telefilm anni Settanta



Ce ne sono molte altre e se avete voglia di guardarle, lassù c'è il link. Io ho scelto queste e la mia favorita è la navicella spaziale


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 22 luglio 2014

Una faccia come il cuxo

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2012/17-gennaio-2012/guardia-costiera-comandante-torni-nave-schettino-gip-1902900833568.shtml


IL NAUFRAGIO  

17 gennaio 2012

La Guardia Costiera al comandante
«Torni sulla nave!». 

Schettino al telefono con il Comandante DeFalco  Schettino:«Quanti morti?». La replica: «Ce lo deve dire lei!»

Al party 'Vip' di Ischia

21/7/1914 
Imparate giovani, imparate!

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

domenica 20 luglio 2014

Coincidenze



Se ne è andato e lo ricordo volentieri con questo post.
Un attore che ho  "conosciuto" da vicino, per una di quelle combinazioni che mi hanno sempre lasciata di stucco.

Era i 1967 e tornavo da una vacanza in Spagna, assieme ad amici e parenti. Ero incinta di mia figlia Paola, così tornai in aereo, da sola, per non rischiare strapazzi in auto.
Uscendo dall'aeroporto, vidi un capannello di gente, e dei fotografi così, per curiosità, mi avvicinai e vidi quessto simpatico attore che avevo apprezzato in vari film.
Abitavo a Como, ma per quella sera feci tappa a casa di mia madre.Non c'era nessuno e all'ora di cena, poichè in quel periodo soffrivo di un appetito esagerato, quasi una fame atavica, chiamai un taxi e mi feci portare ad un famoso ristorante toscano, " Le colline pistoiesi",  già pregustando un magnifico risotto allla 'certosina' e una succulenta costata alla fiorentina. 
Chi ti trovo già seduto al ristorante, assieme ad un codazzo di persone? Lui, James Garner!
Con la mia faccia di tolla, lo avvicinai e gli raccontai della coincidenza che satavo vivendo.
Fu molto simpatico, m'invitò al suo tavolo ma, molto 'signorilmente', rifiutai.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 18 luglio 2014

Come un angioletto!

Ruby, Berlusconi assolto da tutte le accuse
Clamorosa sentenza in appello - Ascolta 
Lui: "Commosso, il percorso di Fi non cambia" 

Ribaltato verdetto di condanna a 7 anni in primo grado

"Per questo - aggiunge - il mio primo pensiero oggi va ai miei affetti più cari, che hanno sofferto con me anni di aggressione mediatica, di pettegolezzi??? di calunnie ??? e che mi sono stati accanto con serenità e affetto ineguagliabili".



Assolto  dall'accusa di istigazione minorile alla prostituzione, ma la vergogna del bunga-bunga gli resterà sempre sulla pelle, come un tatuaggio



Ecco a cosa ha portato la guerra fra le toghe della Procura milanese  Bruti Liberati-Robledo- Boccassini.

E grazie anche al CSM!!!

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

giovedì 17 luglio 2014

Garantismo

Giancarlo De Cataldo: "Il Dna non è Vangelo"

http://espresso.repubblica.it/plus/articoli/2014/07/09/news/giancarlo-de-cataldo-su-yara-e-le-altre-il-dna-non-e-vangelo-1.172833

Il giudice scrittore, partendo dal caso dell'omicidio di Yara Gambirasio, spiega perché nei processi le prove genetiche vanno sempre trattate con grande cautela. 

"Nella comunità scientifica il consenso intorno a questa prova è unanime: ogni individuo ha un suo proprio e personalissimo “codice”, una lunga sequenza che lo rende unico, differenziandolo da tutti i propri simili. 
Il DNA Isolata una traccia di Dna maschile (battezzata “Ignoto 1”) sugli slip e sui leggings della tredicenne hanno disposto il più esteso screening di massa della storia italiana, 18 mila campioni raccolti. "
Pare che non basti, perchè il DNA potrebbe essere finito sulla povera Yara, grazie allo spirito santo :
" l’impronta ci dice che Mister X è entrato in contatto con la vittima. Ma non ci spiega, almeno non ancora, né quando, né come, né perché. Sta all’accusa, secondo le regole processuali, provare, di là da ogni ragionevole dubbio, che l’impronta genetica è stata rilasciata mentre Mister X commetteva quel delitto"

A me sembra un eccesso di GARANTISMO.

Mi è tornato alla mente un famoso film con Michael Douglas

Condannato a morte per mancanza di indizi
Da Wikipedia, l'enciclopedi
Los Angeles: due poliziotti in borghese arrestano un pluriomicida, ma avendo ritrovato l'arma del delitto senza seguire le regole, l'avvocato difensore riesce a scagionare l'indiziato. Steven R. Hardin, l'onesto magistrato che ha presenziato al processo, è in crisi di coscienza a seguito di questi ripetuti prosciolgimenti di colpevoli, dovuti a cavilli giuridici. Hardin viene avvicinato da un anziano giudice e maestro di diritto, Benjamin Caufeld, che gli propone di entrare a far parte di un tribunale segreto che si occupa dei casi in cui la giustizia ha fallito. Se vengono riconosciuti colpevoli, viene assoldato un sicario professionista per eliminare i presunti colpevoli. Le esecuzioni vengono puntualmente effettuate secondo le direttive. Il giudice anziano afferma: "Io la notte dormo bene" perché è convinto di avere agito bene, molto meglio che non limitandosi ad applicare le leggi, che consentono a molti colpevoli di farla franca.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

mercoledì 16 luglio 2014

Blackout   

Disconnessioni.
Cortocircuito.
Un sacco di grane.
Non sarò molto presente.

OPPURE


                                                               ???
Sta a voi decidere


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

sabato 12 luglio 2014

Ecco perchè non tifo Argentina

http://video.repubblica.it/dossier/brasile-2014-mondiali-calcio/brasile-2014-maradona-sfotte-i-verdeoro-e-canta-sono-meglio-di-pele/172105/170648?ref=HRESS-2

Maradona sfotte la Seleçao

e canta: "Sono meglio di Pelé"

Evasore-ladro-cocainomane-disonesto e anche sbruffone


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 11 luglio 2014

Germania OPPURE Argentina?

http://temi.repubblica.it/sport-sondaggio/?cmd=vedirisultati&pollId=4506


Questo, per ora, il sondaggio di Repubblica sulla finale Germania-Argentina.
Io ho votato Germania, una squadra europea. VOI?





Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

lunedì 7 luglio 2014

Non c'è più religione

'Ndrangheta, 200 detenuti al cappellano: "Cosa veniamo a fare a messa se il Papa ci scomunica?" Monsignor Bregantini: "Bergoglio scuote le coscienze"   Quali coscienze, monsignore, quelle di coloro che fingono di avere una fede sentendosi protetti da Dio nelle loro malefatte? Meglio perderli che trovarli, allora!

Saviano  Quella degli affiliati non è una sorta di protesta contro una Chiesa che ha abbandonato in contraddizione con il vangelo, è un manifesto. È una dichiarazione di obbedienza alla 'ndrangheta, la riconferma del giuramento di fedeltà alla Santa. Questo sciopero è un gesto che deve arrivare all’organizzazione stessa. La scelta di andare a messa nonostante la scomunica avrebbe potuto far apparire gli affiliati sulla strada del tradimento, alla ricerca di quel nuovo percorso di pentimento che Francesco gli ha indicato. 

Tutto questo è dimostrato anche da ciò che è avvenuto durante la processione a  Oppido Mamertina durante la processione e l'omaggio davanti la casa dI Giuseppe Mazzagatti, vecchio capo clan di 82 anni, già condannato all'ergastolo per omicidio e associazione a delinquere di stampo mafioso.
 Ma questi sta  comodamente a casa sua    - non esistono più le infermerie nelle carceri?-    e i cittadini e il parroco permettono che la Madonna venga usata quale intermediaria tra mafia e 'ngrangheta 
Calabria, la Madonna fa l'inchino al boss



E poi questo
Non sono religiosa, ma mi vergogno e mi dispiace  che tutti coloro che hanno una fede autentica, si trovino  coinvolti da questi fatti tanto assurdi quanto  blasfemi

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

domenica 6 luglio 2014

Non c'è bisogno di traduzioni



Quotidiano colombiano senza peli sulla lingua.
http://nonleggerlo.blogspot.it/2014/07/colombia-lincredibile-prima-pagina-di.html


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

sabato 5 luglio 2014

Non c'è paragone che tenga

Cosa risponde a coloro che obiettano che gli uomini vengono comunque uccisi in misura maggiore delle donne?
Che è vero e non solo in Italia. Ma gli uomini vengono uccisi da altri uomini per motivi differenti, spesso per criminalità organizzata. Le donne, invece, vengono uccise in quanto donne, mogli, fidanzate, ex compagne. Per contro la percentuale di uomini uccisi dalle loro compagne o ex compagne è bassissima. Per questo dobbiamo parlare di un fenomeno fortemente connotato e strutturale che trae le sue origini dallo squilibrio nei rapporti di genere.

Donne violete e dispotiche verso gli uomini
L’Huffinghton Post riporta il risultato di uno studio condotto da Elizabeth Bates della University of Cumbria, secondo il quale le donne sono verbalmente e fisicamente più aggressive degli uomini nei confronti del loro partner.


D'accordo, le donne sbraitano, tirano un piatto o uno schiaffo e a volte fanno anche di peggio,ma è evidente che non arrivano a premeditare o a commettere  improvvisamente un uxoricidio. Ecco la differenza , un'enorme differenza


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 1 luglio 2014

ASSURDITA'

Massimo Parlanti, reo confesso, è stato condannato con rito abbreviato a 18 anni di carcere per aveassassinato la ex moglie Beatrice Ballerini, mia sorella.
Dall’Inps ho poi appreso che mentre i bambini di mia sorella, che noi stiamo accudendo, prendono il 40 per cento della pensione che spetta loro perché maturata dalla loro mamma, a lui - l’omicida - spetta l’altro 60 per cento, e ne avrà diritto a vita.Lorenzo Ballerini

https://mail.google.com/mail/ca/u/0/#inbox/146f120bbceead3c  PETIZIONE

Stento a crederci, ma è talmente assurdo che probabilmente corrisponde al vero.
18 ANNI ? Neanche per sogno, fra 8 sarà fuori, scommettiamo?
A questo proposito, mi è tornato alla mente un terribile  post di Beppe Grillo, questo :
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.






Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews