lunedì 4 agosto 2014

ALLARMISMI

Super tempesta solare in arrivo, i governi si preparino!

ANCHE SE....."Non ci sono elementi","per dire se arriverà a breve o fra 100 anni. Sappiamo che si verificherà, ma non siamo in grado di dire quando. L'importante è essere preparati ad affrontare questi eventi estremi".


Anche in Italia sta nascendo un gruppo chiamato Swic (Space Weather Italian Community). "L'obiettivo è coordinarsi in una rete europea", spiega Massimo Messerotti, dell'osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica Gli obiettivi sono comuni, anche se gli scenari prefigurati dal gruppo SolasMax sono decisamente apocalittici. La sua portavoce, Ashley Dale dell'università di Bristol, non usa mezzi termini e avverte che gli effetti della super tempesta solare potrebbero essere "catastrofici" e protrarsi "a lungo termine", paralizzando sistemi di comunicazione, reti elettriche e trasporti. Per Dale la tempesta potrebbe essere imminente, visto che secondo i calcoli della Nasa ne avviene una ogni 150 anni e che l'ultima c'è stata nel 1859.
???
Nel 1921 c'è stata un'altra tempesta, forse più intensa, così come un'altra forte tempesta c'è stata nel 1989 ed è rimasta memorabile anche la tempesta di Halloween, fra ottobre e novembre 2003, con interruzioni dei segnali Gps e delle telecomunicazioni. 

Io non me ne ricordo, almeno dl quelle dell'89 e del 2003, perciò non devono essere state nè 'catastrofiche' nè si devono essere protratte a lungo.
 Perchè allora questi allarmismi?


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

9 commenti:

  1. Brava!
    Hai toccato un tasto molto dolonte, ma molto ignorato, forse per colpa di un giornalismo scadentissimo che urla le panzane, chi non ricorda il periodo nel quale non passava giorno che i rottweiler o i pitbull non sbranassero tre bambini al giorno, poi improvvisamente sono diventati mansueti, o quando cadevano blocchi di ghiaccio dal cielo e aunentavano sempre più come grandine, poi stop e non sono più caduti, o quando non passava giorno che qualche madonna in qualche angolo d'Italia non sanguinasse, magari sangue maschile, poi , forse per anemia hanno smesso di sanguinare, poi il 23 dicembre 2012 quando il calendario Maya aveva previsto la fine dell'umanità, ma forse i calendari non erano sincronizzati, per non parlare della cometa che l'anno scorso a Natale doveva essere più luminosa della luna, però io non sono riuscito a vederla e così via.
    Allora meglio vivere la propria vita in serenità, giorno dopo giorno con l'augurio che le disgrazie possano eventualmente riguardare solo i profeti di sventura.

    RispondiElimina
  2. Ma infatti, la penso allo stesso modo. Se sarà catastrofico...che ci posso fare? Stendo le gambe e buonanotte al secchio!"

    RispondiElimina
  3. niente allarmismi ? ma lo sapete che una tempesta solare ci impedirebbe di usare il cellulare e non potremmo più postare i nostri stati d'animo su facebook!?!?!?!??!?!??!?!!??!

    aaaaaaaaahhhhhhh moriremo tutti!!!!!

    RispondiElimina
  4. Perché non sanno più come allarmare il basso popolo che poi posterà cose catastrofiche e bufale su fb.
    Io attendo la tempesta solare... non si sa mai che acquisisca dei superpoteri XD

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Le tempeste arrivano e se ne vanno, l'importante è continuare per la propria strada senza indugi.
    Ah...ma tu parlavi di tempesta solare?
    Cosa posso dirti: che nessuno si muova!!!
    Ciao carissima.

    RispondiElimina
  6. Perché c'è bisogno di un anno 1000 ogni tanto, giacché se non c'è roba del genere, queste potentissime armi di distrazione di massa, c'è il rischio che poi le persone si mettano a pensare davvero!

    RispondiElimina
  7. Nemmeno io ricordo avvenimenti simili.
    Allarmi ne ho sentiti tanti poi finiti nel dimenticatoio.
    Beh... staremo a vedere!
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  8. dai speriamo tra cento anni. e se poi non funziona più fb?

    RispondiElimina
  9. Non me li ricordo neppure io.

    Un abbraccio

    RispondiElimina

commenti