sabato 31 maggio 2014

La SIGNORA della politica italiana



D'Amico, Santanchè oltre il limite: ''Se avesse una telecamera nelle mutande...''


Che spudorata, mente sapendo di mentire, non è una donna, è una virago o forse...una drugqueen?











D'Amico, Santanchè oltre il limite: ''Se avesse una telecamera nelle mutande...''

Lo scontro tra la giornalista e la fedelissima di Silvio Berlusconi durante la trasmissione Tango, in onda su Sky. Si parla di politici che non mantengono le promesse. Ilaria D'Amico cita il ''condannato Berlusconi'' e Santanchè fa una battuta volgare che sembra alludere alle vicende private della giornalista di Sky (il presunto flirt con Gigi Buffon): ''Il giorno in cui le metteranno una telecamera addosso, stia pur certa che il giudice scoverebbe qualche reato. Soprattutto poi se le mettono la telecamera nelle mutande". ''Tra l'essere spiata e dover rinunciare al credere nella giustizia, preferisco essere spiata (Ilaria D'Amico).






Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

13 commenti:

  1. Uh uh...cose di casa loro. Ma tu sei brav issima. Mirka

    RispondiElimina
  2. Bisogna dire che non ci sono più limiti di decenza ne in questa donna e peggio ancora nel personaggio condannato ma che sta facendo quanto gli pare e piace...
    Ciaooo Cristiana, abbraccione e felice sabato. Bruna

    RispondiElimina
  3. oltre a scrivere ogni tanto vado a leggere anche i blog degli altri. Qualche volta mi dice bene altre volte mi dice male. Questa volta è andata bene! Blog interessante! Buon fine settimana lungo.Ciao!

    RispondiElimina
  4. Se esistono dei personaggi come questi dalle parti del caimano è perchè in questo paese vivono personaggi parecchio simili a lei,infatti tra economia andata in malora con la disoccupazione esistente sempre più giovani e meno giovani se ne stanno andando a cercare fortuna,e fanno benissimo.

    Da Freedom

    I due guru tra le elezioni europee e l'eventuale accordo con i conservatori razzisti e omofobi stanno arrivando al capolinea,tutto ciò capita grazie al delirio di onnipotenza e per aver accentrato il potere del movimento a se stessi.

    Saluti

    RispondiElimina
  5. "Quella" non è una signora, a me sta semplicemente sulle cosiddette.

    RispondiElimina
  6. Non c'è più da stupirsi per quanto asserisce questa donna...

    RispondiElimina
  7. Quando appare in TV, o cambio canale: ripete sempre le stesse cose, soprattutto con gli stessi toni: un disco rotto :)

    Buona Festa della Repubblica, Cri :)))

    RispondiElimina
  8. Povere donne... non è il titolo di un libro? aha no Piccole donne

    RispondiElimina
  9. Siam messi male! A me non piace nessuna delle due...
    Invece tu mi piaci, pozzo di energia!!!
    Un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  10. Quella donna è di una volgarità abissale.

    RispondiElimina

commenti