domenica 19 maggio 2013

LA SVOLTA


Non ci era ancora riuscito nessuno. Da quest'orecchio non ci sentivo, mi sembrava  un di più .Ci voleva lei, la Signora Bastiana che, con un esempio molto calzante, mi ha fatto capire che rispondere ad un commento è anche una forma cortese che sottintende il piacere di averlo ricevuto, il commento
E' anche vero che molte volte, avendo io commentato il post di un'amica/o, sono tornata per controllare se vi fosse una risposta, eppure non avevo intuito che altri potessero fare altrettanto nei miei riguardi.Oggi, 19 maggio 2013, la svolta.

R.S.V.P. o della creanzaImmaginate di essere ad una cena. Immaginate che il vostro ospite, a capo tavola, commenti l'ultima notizia apparsa sui giornali,  esprimendo la propria opinione. Immaginate ancora che - girando lo sguardo sui commensali - chiuda dicendo:"Ed ora mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi". Manco aprite la bocca e il padrone di casa si alza, gira i tacchi e se ne va.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

27 commenti:

  1. Ciao Cristiana, a mio modesto parere credo sia importante ricevere risposta ai commenti, anche io personalmente vado a controllare se i miei ricevono risposta, a volte ne nascono scambi interessanti.

    In realtà passavo per un saluto e per curiosare nel tuo blog. Ora tornerò per vedere la risposta a questo commento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei capitato a fagiolo, allora!
      Benvenuto anche a te.
      Cri

      Elimina
  2. PS: bello lo spazio a dx con le immagini vicino ai commenti che ruotano, dove l'hai pescato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se t'interessa provo a mandarti il coso ( non ricordo), via email.
      Cri

      Elimina
  3. Ho una concezione molto personalistica dei blog, credo che ognuno debba fare quello che più si senta. Per me non esiste una regola fissa e i commenti non seguono le regole della conversazione. Ovviamente a meno che un commento sia sottoforma di domanda, allora meglio rispondere.
    Io nel mio blog rispondo a , ma mi rendo conto e che c'è chi invece non risponde,eppure continuo andarci. E' ovvio anche che dipende dal numero dei commenti che uno ha e dal tempo che riesce dedicare e dal rapporto che ha i con i blogger visitatori.
    Insomma, i fattori sono tanti e le sfumature ancora di più.

    Lorenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So Lorenzo della tua correttezza, infatti vengo sempre a leggere la risposta al mio commento.
      Grazie!
      Cri

      Elimina
  4. Fai come hai sempre fatto, Cri, che va più che bene! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pen, so che mi segui da sempre, ma so anche tu non manchi mai di rispondere ai commenti che ti fanno.
      Cri

      Elimina
  5. sul mio blog rispondo sempre.... quando commento un post di altri raramente vado a controllare la risposta, è che ci vuole troppo tempo per far tutto e io avrei anche altro da fare :DD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino, con tutti i Km, che fai in bicicletta....
      Cri

      Elimina
  6. Devi fare ciò che senti. Io rispondo praticamente sempre ai commenti...anche se per esempio, non sono riuscita a farlo nel mio ultimo post..ma è piacevole, si instaurano conversazioni interessanti :)
    Un abbraccio e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notai che nell'ultimo post non mi hai risposto e mi son sentita offesa :DD.
      Cri

      Elimina
  7. Io invece trovo che sia più carino e più cortese verso chi lascia un commento nel mio blog di andare a trovarlo nel suo, come ha fatto chi è venuto da me. Questo non significa poi che vado solo ed esclusivamente se viene lasciato un commento da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ambra, colgo l'occasione per ringraziarti dei puntualissimi commenti, che mancano solo quando sei in giro per il mondo.
      Cri

      Elimina
  8. Ognuno deve sentirsi libero di fare quello che vuole. Io non ho schemi prestabiliti, molte volte rispondo sotto i post (anche se raramente) oppure vado a trovare direttamente chi mi lascia una sua opinione. Inoltre spesso leggo post senza commentare e d'altronde lavorando a turni, non è facile avere tanto tempo libero.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  9. Criiiiiii non ho tempo per leggere il tuo post .....ma solo per lasciarti un mio grande e stritolosissimo abbraccio!
    A presto cara amica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bello sto look e sto nuovo blog!!!!! ;-)

    P.S.:Grazie per l'empatia e l'amicizia ... grazie per i tuoi passaggi nel mio blog! Sono lontana per adesso ma spero di tornare presto!

    RispondiElimina
  10. I miei complimenti a Bastian Cuntrari che ha detto con tanta grazia una cosa che penso anch'io, e a te che sei pronta ad accogliere un cambiamento se ti sembra giusto e opportuno.

    RispondiElimina
  11. Ciao Cri!
    Anche io non credo che ci sia una regola da seguire, in fondo ogni blog è uno spazio personale ed ognuno deve sentirsi libero di gestirlo come vuole.
    Io rispondo a tutti perchè lo trovo un piacere. E poi ogni intervento mi propone spunti di riflessione e mi fa sentire più vicine queste persone.
    Abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ecco, dici bene Flor, ho scoperto un nuovo piacere.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da brava prof.ssa quale sono (stamattina mi autocelebro), sono venuta a controllare che tu avessi pienamente svolto il compito ;)
      10 e lode, bravissima!
      Buona giornata e tanti sorrisi! :)

      Elimina
  13. Cara Cristiana, codesto dubbio mi assillava agli inizi della mia attività di blogger e infatti ne scrissi in questo post:
    http://artemisia-blog.blogspot.it/2010/01/controcommentando.html

    Anch'io lo vivevo come una maleducazione non rispondere ai commenti (specialmente se dal loro tono sottintendevano una risposta. Poi ho visto che tutti fanno come gli pare. Non rispondere NON è considerata una scortesia (come invece lo è nella situazione descritta dalla signora Bastiana) e allora mi sono adeguata. E ho anche capito che il blog non è lo spazio più adatto per la discussione (ci sono i forum, facebook ecc.) ma più una cosa personale di chi lo tiene. I commenti ben vengano ma i commentatori sappiano che il R.S.V.P. non è previsto. Piaccia o no.

    PS lo sai che ci si può abbonare ai commenti di uno specifico post senza doversi ricordare di tornare apposta per vedere se ci sono risposte, vero?

    RispondiElimina
  14. Intendi come si fa ad abbonarsi ai commenti, Cristiana? E' semplice: sotto il riquadro dove si scrive il commento, se sei loggata con il tuo profilo di google (e lo vedi se il tuo nickname appare accanto a "Commenta come") c'è un link con scritto "iscriti per mail". In tal modo ti arrivano sulla posta tutti i commenti a quello specifico post.

    Agli inizi io lo facevo sempre. Poi succedeva che il "padrone di casa" dal quale mi attendevo una risposta non rispondeva ed invece mi arrivavano tutti i commenti degli altri di cui spesso non mi importava nulla. Così non lo faccio quasi più. Tranne in questo caso ovviamente ;-)
    Altrimenti è impossibile ricordarsi di passare su tutti i post in cui abbiamo lasciato un commento! Diventa un lavoro a tempo pieno!
    Bacioni

    RispondiElimina

commenti