lunedì 30 settembre 2013

La pecora e i cavalli

Come parlavano i nostri antenati: nel 2000 a.C.: la ricostruzione dell'indoeuropeo

Si chiama ''La pecora e i cavalli'' il racconto letto in questo audio dal linguista Andrew Byrd nel tentativo di ricostruire un esempio di lingua protoindieuropea, la lingua parlata tra il 4500 e il 2000 avanti Cristo nelle regioni europee e asiatiche. L'audio è stato diffuso dal sito del mensile Archeology che ha pubblicato la ricerca dell'esperto dell'università del Kentucky. Byrd ha trascritto una sua ricostruzione in indoeuropeo del racconto ''La pecora e i cavalli'', già trascritto nel 1868 dal linguista tedesco August Schleicher. Il protoindoeuropeo, del quale non esistono testimonianze scritte, è considerata la protolingua dalla quale hanno avuto origine tutte le lingue indoeuropeeAvis akvāsas ka, la versione della favola proposta da August Schleicher nel 186


La versione di Schleicher (1868)[modifica | modifica sorgente]

Avis akvāsas ka, la versione della favola proposta da August Schleicher nel 1868[2]:
« Avis, jasmin varnā na ā ast, dadarka akvams, tam, vāgham garum vaghantam, tam, bhāram magham, tam, manum āku bharantam. Avis akvabhjams ā vavakat: kard aghnutai mai vidanti manum akvams agantam. Akvāsas ā vavakant: krudhi avai, kard aghnutai vividvant-svas: manus patis varnām avisāms karnauti svabhjam gharmam vastram avibhjams ka varnā na asti. Tat kukruvants avis agram ā bhugat. »
L'"indoeuropeo" di Schleicher assume che il vocalismo e/o fosse secondario[senza fonte] e appare, di fatto, assai vicino al sanscrito,


Il testo della favoletta in italiano[1]:
« Una pecora tosata vide dei cavalli, uno dei quali tirava un pesante carro, un altro portava un grande carico e un altro trasportava un uomo. La pecora disse ai cavalli: "Mi piange il cuore vedendo come l'uomo tratta i cavalli". I cavalli le dissero: "Ascolta, pecora: per noi è penoso vedere che l'uomo, nostro signore, si fa un vestito con la lana delle pecore, mentre le pecore restano senza lana". Dopo aver sentito ciò, la pecora se ne fuggì nei campi. »
Un po' sempliciotta questa favoletta. E la morale? Potrebbe essere quella  della 'pagliuzza e della trave nell'occhio', cioè non giudicare se non vuoi essere giudicato.
Non mi soddisfa quel finale.
Mi sarebbe piaciuto che la pecora rispondesse : " A me il pelo ricresce, vedrete il successo che avrà il cachemere, mentre voi faticherete sempre". Morale, meglio cento giorni da pecora che un giorno da cavalli.
Avete qualche idea per un altro finale?



Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 27 settembre 2013

Alla faccia.....

http://parma.repubblica.it/cronaca/2013/09/26/foto/caso_barilla_la_notizia_arriva_sui_siti_stranieri-67336433/1/?ref=HREC1-4#1

Omofobia, Buonanno espone finocchio in Aula: sfiorata rissa.

 "Barilla ha ragione. D'ora in poi mangerò solo la sua pasta" (ansa)

Tutti i quotidiani stranieri parlano dell'autogol di Barilla
























Da domani in vendita in tutti i supermercati, alla faccia di Bonanno  e degli omofobi ignoranti come lui.









Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
Dal BLOG http://www.lacrisi2009.com/

“Il postino”: Endrigo è coautore 
LUIS BACALOV RICONOSCE A SERGIO ENDRIGO LA CO-PATERNITÀ DELLA COLONNA SONORA DE “IL POSTINO”, OSCAR PER LA MUSICA 1996

“Il postino”: Endrigo è coautore 


Voglio ricordare Sergio Endrigo, che è stato uno dei miei 'amoriì'  giovanili, con questa canzone, a mio parere fra le più belle nel panorama musicale italiano.
Sergio non ha avuto la soddisfazione di ricevere l'Oscar e mi auguro che ci sia qualcuno che lo ritiri e ne gioisca al posto suo.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

mercoledì 25 settembre 2013

La cordata

Possibilità d'acquisto :
La penisola intera, isole comprese
La penisola, isole escluse.
Le isole
Sì può altressì comprare delle Regioni

I re più ricchi: la classifica di Forbes

1. Haji Hassanal Bolkiah, Sultano del Brunei (22 bilioni di dollari)
2. Sceicco Khalifa Bin Zayed Al Nahyan, Abu Dhabi (21 bilioni di dollari)
3. Abdullah Bin Abdulaziz, Re dell’Arabia Saudita (19 bilioni di dollari)
4. Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum. Ruler/Dubai (16 bilioni di dollari)
5. Bhumibol Adulyadej, Re della Tailandia (5 bilioni di dollari)
6. Hans-Adam II von und Liechtenstein, Principe del Liechtenstein (4.5 bilioni di dollari)
7. Mohammed IV, Re del Morocco (2 bilioni di dollari)
8. Alberto II, Principe di Monaco (1.2 billion)
9. Sceicco Hamad Bin Khalifa Al Thani, Emiro del Qatar (1 bilione di dollari)
10. Principe Karim Al Husseini (1 bilione di dollari)
11. Elizabetta II, Regina d’Inghilterra (600 milioni di dollari)
12. Sceicco Sabah Al Sabah, Emiro del Kuwait (500 milioni di dollari)
13. Qaboos Bin Said, Sultano dell’Oman (500 milioni di dollari)
14. Beatrix Wilhelmina Armgard, Regina d’OLanda (300 milioni di dollari)
15. Mswati II, Re dello Swaziland (200 milioni di dollari)

Su richiesta di Berlusconi,  questi nababbi potrebbero fare una bella   ' cordata' 
e spartirsi l'Italia.
Senza dubbio se ne prenderebbero cura meglio  di quanto non abbiano fatto gli aborigeni.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

domenica 22 settembre 2013

Non si può spezzettare

http://www.repubblica.it/politica/2013/09/22/news/animali_e_divorzi_proposta_di_legge_pdl_il_giudice_sceglier_a_chi_affidarli-67043211/

Animali e divorzi, proposta di legge Pdl:

il giudice sceglierà a chi affidarli.

Purtroppo  avrà molto peso il tempo dedicato all'animale: chi lavora , trascorre ovviamente meno tempo con il cane   - trascurerei il gatto con il quale il repporto nè completamente diverso-    ma ciò è veramente ininfluente nei riguardi del cane, che non ha cognizione del tempo. Come un estraneo può valutare  chi è più meritevole per l'affido di un cane? Sono senza dubbio per la condivisione . Il cane non ha problemi, basta che viva le sue "certezze", non ha importanza in che ordine di tempo, ma è indispensabile ch non gli manchino.

VEDERE PARODIA SOTTOSTANTE



Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

Damme o cane' Enzo Romano karaoke


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

sabato 21 settembre 2013

Come i magistrati e tutti coloro che non votano per S.B. il più ma(R)cho d'Italia, parola di Putin.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

giovedì 19 settembre 2013

CONTATTI

Ho appena visto il film '1480', tratto dall'omonimo racconto di S.King,  Non sto a raccontarvi la trama, , dico soltanto che in questa storia, King prospetta, ancora una volta, la possibilità di una forma di esstenza ultraterrena , legata specialmente  a tragici eventi, con la facoltà di avare contatti con chi  ancora esiste. Il Fratello di mia madre era un 'medium' e io, pur essendo molto giovane, avevo ottenuto il permasso di assistere a queste sedute. Niente catene o tavolini traballanti, semplicemente uno 'spirito guida', tale Pestelozzi, un pedagogo svizzero che, essendo stato ferito da una pallottola attraverso la faccia, faceva sì che mio zio parlasse come se avesse una patata in bocca. Ma non voglio dilungarmi su questo, voglio solo dire che non sono scevra di interesse verso questi argomenti
Ed è per questo credo, che mi sono ricordata di un fatto successomi anni fa. Andammo a vivere in una grande casa sul lago, una casa che conoscevamo già, poichè abitata in precedenza da un amico-collega  di mio marito.
Ora si direbbe che era una persona 'solare', simpatico e ridanciano, detto  'panza a terra', perchè ovunque andasse , era solito dire che ci era arrivato di gran corsa.
Una notte lo sognai che si aggirava per il  solaio.
Non ci feci caso più di tanto e me ne dimenticai fino a quando non dovetti salirvi e, per la prima volta notai, sotto una delle due finestrlle, una scatoletta scura : l'aprii e vidi che conteneva dei proiettili.
La particolarità sta nel fatto che il nostro amico era morto qualche anno prima,nella stessa casa; c'era chi diceva che fosse morto d'infarto e chi sosteneva che si fosse sparato. Tranne che per pochi intimi, ovviamente,  questo fatto rimase un mistero , ci fu anche un funerale, ma quella scoperta "guidata" mi convinse che Massimo si era tolto la vita.




Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

mercoledì 18 settembre 2013

NN?

bologna.repubblica.it/cronaca/2013/09/17/newsgenitori_madre_padre-66725959/

Ciò che il Comune farà sarà uniformare la modulistica dei servizi per l'infanzia alle diciture "genitore richiedente" e "altro genitore".
Da ciò che ho capito, comparirà per primo  il nome del genitore che ha per primo ha fatto richiesta di un modulo d'iscrizione ad una scuola, ad esempio. 

E' proprio  la parola GENITORE che andrebbe sostituita. Cade anche quella che  era una verità assoluta : MATER CERTA.
Che ne direste di  affidatario, responsabile, protettore,guida.
Potrebbe andar bene anche cavolo azurro e cavolo rosa











ninna nanna ninna oh,
questo bimbo a chi lo dò?

Di grande attualità questa ninnananna, aggiungendo magari
or che manca la mammà
ed è ignoto anche il papà ?



Certo, bisogna organizzarsi per semplificare e prevenire la grande confusioneche si creerà con i matrimoni misti, quelli gay e gli uteri in affitto

Non sono una moralista, ma 'sto fatto dei genitori NN non lo approvo.
I figli sono di chi li cresce con amore , di chi li cura e li educa  e allora conserviamo il  il nome e il cognome
di chi si assume questa responsabilità.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 17 settembre 2013

Quando qualcosa fa gola.





E' l'incubo di mamme, nonne e babysitter: il piccolo che ingoia un oggetto e via la corsa in ospedale. Per esorcizzare questo incubo, dal 2004 i medici del Bambin Gesù di Roma hanno deciso di conservare monetine, spillette, ciondoli e graffette estratti da gola e pancini e mostrarli in una bacheca dell'ospedale. Una collezione che ricorda quali siano gli oggetti che più facilmente finiscono tra le mani dei bambini e che, se ingeriti, possono diventare pericolosi. Di un fotografo l'idea fare degli scatti e proporli al Moma di New York (



Nel 1999 mia figlia Paola, incinta della seconda figlia, tornando a casa si accorse che Martina (2 anni) aveva perso una delle mollettine fra i capelli
Cercò subito in auto, ma non la trvò. Istintivamente capì che era stata ingoiata e , contro il pare altrui, portò la piccola all'ospedale, ove riscontrarono che, effettivamente, la molletta si trovava nello stomaco della bambina, Ore di trepidazione, intervento, ansia e due giorni di degenza.. Bisognerebbe ideare una sorta di museruola per i bimbi.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

lunedì 16 settembre 2013

SMEMORATEZZA

L'operazione  SUOCERO DEFICIENTE' si è conclusa positivamente.
Ore  9 ,                 passano a prendere mio marito, destinazione Malpensa -Parigi.
Ore  10,30          Giorgio si accorge di non avere i documenti e telefona alla figlia, Paola
Ore  10.55          Paola passa da me per ritirare i documenti, che sono nell'auto, ma io non trovo le                               chiavi e passiamo momenti frenetici cercandole.
Ore   11.25         Paola s'incontra a Legnano col marito, con autista,  che devono  continuare la                                     missione.     
Ore   11.45         Mio genero può scendere dall'auto senza cercare un parcheggio e consegna i   documenti
                            
                           
Ore   11.55         Giorgio può imbarcarsi, dopo che lo hanno chiamato più volte per l'imbarco.
Ore   !2.00          Partenza.

Intanto io rischio un infarto, sapendo che Paola sta 'scheggiando' sull'autostrada.
A Giorgio manca solo di perdere MATERIALMENTE la teesta, perchè in senso metaforico, chissà quante volte l'ha già persa.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 13 settembre 2013

ATTENTI ALLE BAIONETTE!


Simone Furlan, fondatore dell'Esercito di Silvio, ad Intelligonews. 
«Noi aspettiamo un gesto di Napolitano perché il nostro Presidente abbia l’agibilità politica. Se questo non dovesse avvenire inizieremo a bloccare le autostrade, le ferrovie, i camion che portano la benzina, insomma siamo pronti a fermare il Paese perché si devono rendere conto che il centrodestra non sarà immobile dinanzi a qualcosa di così grave».

Ma quanti saranno questi 4 gatti? 

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

giovedì 12 settembre 2013

AMORI


Ogni giorno che passa, io constato , constato che ogni amore può trovare il suo posto, durante una vita, senza togliere nulla agli e ringrazio la mia famiglia di avere capito questa mia passione e di averla accettata.
Desidero condividere con voi la mia gioia narrandovi com'è nata la nostra storia d'amore : appena i nostri occhi s'incontrarono, capimmo di esser fatti l'una per l'altra   e ora il nostro rapporto  si è consolidato ed è fatto di dare e ricevere, di baci e di...abbracci e di affetto, senza  mai uno screzio o una delusione; quando stiamo lontane, per un certo periodo, il ritrovarci è un immenso piacere reciproco.
Ogni esperienza è importante, mi auguro che non vi scandalizziate se mi permetto di consiglarvela.

Vedere post in basso.




Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

Lilla

Eccola qui la mia ragazza, Lilla.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 10 settembre 2013

EHHHHHHHHHHHHH?

 nonleggerlo.blogspot.it


Gianfranco Rotondi, parlamentare Pdl e candidato premier alle prossime elezioni, pochi minuti fa a "La Zanzara" di Radio 24:
«L'Italia è come la Corea del Nord. Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un ha fatto fucilare la sua ex fidanzata: è la stessa cosa che in Italia, con processi sommari, i giudici stanno facendo a Silvio Berlusconi ed Emilio Fede».
Posted: 09 Sep 2013 02:18 PM PDT
Primo giorno di Giunta per le Elezioni: Berlusconi rischia la cacciata istituzionale e secondo il capogruppo Pdl al Senato Renato Schifani i lavori procedono in maniera troppo spedita. Il suo disappunto - il moderato Schifani -  lo argomenta con le seguenti parole. Davvero. «Questo è un vero e proprio plotone di esecuzione! Anzi, altroché plotone di esecuzione, il Pd ha preparato una camera a gas.

Il primo è nessuno, uno zero assoluto, ma il secondo è stato Presidente del Senato, naturalmente nominato dal pdl e in odore di mafia  e sa bene la castroneria  che ha detto ma se ne frega altamente.
Anni fa, ogni tanto, gambizzavano qualcuno!!!

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

lunedì 9 settembre 2013

Prelevata dal Grande  http://www.flickr.com/photos/edoardobarald

Sei in: Il Fatto Quotidiano > Giustizia & impunità > Mafia, i giudic..

Mafia, i giudici: “Dell’Utri mediatore del patto tra Berlusconi e Cosa nostra”

Depositate le motivazioni della condanna in appello dell'ex senatore Pdl. "Condotta illecita andata avanti per un ventennio, nessun imbarazzo nei rapporti con i mafiosi". E il futuro premier "abbandonò il proposito di farsi proteggere con rimedi istituzionali". La Cassazione aveva annullato con rinvio la sentenza chiedendo di motivare meglio la colpevolezza per gli anni tra il 1977 e il 1992


Perchè questa notizia è passata quasi sotto silenzio? Forse per non dare nell'occhio alla Corte Europea di Strasburgo per quanto, conoscendo il soggetto, gli farà una pernacchia, penso.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

sabato 7 settembre 2013

Da un sondaggio di LIBERO

Per 370mila euro lecchereste i piedi a Berlusconi?Sabina Began indagata per una consulenza da 370mila euro all'anno. Tra le altre cose, lei ha detto di aver leccati piedi e le ascelle a Silvio

Sabina Began :Berlusconi: "E' un toro, le ascelle e i piedi profumano.

No 53%

Sì  47%

Che dilemma, ragazzi, altro che  quello di Amleto!
A chi non farebbero comodo  370.000 euro?
Ci ho pensato e ho concluso che  S.B non mi procurerebbe 
mai un incarico così ben retribuito se, leccandogli i piedi, gli vomitassi addosso.

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
Ex aequo  tra                                    


Elisena                         
Abito rosso
ciliegie e papaveri
sposi di campo



sandramacca
Sogni d'estate
volano e bruciano
come falene.


Paolo Pedone
Frigge di sole
La ciccia stravaccata
Indissalata


Grazie a tutti coloro che hanno partecipato 



                                                                                      
















Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

venerdì 6 settembre 2013

mercoledì 4 settembre 2013

Quando Carlo Giovanardi si rivolterà nella tomba.

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/09/02/news/intervista_veronesi_sesso-65751646/?ref=HREC1-4

"I bisessuali domineranno l'umanità".
Il futuro secondo Umberto Veronesi

Donne e uomini assumono ruoli diversi nella società e con il tempo questo modifica in modo profondo i comportamenti. L'uomo si è fatto più sedentario e il suo ipotalamo manda meno stimoli all'ipofisi. "In generale la diminuzione delle differenze fra generi ha come risultato una valorizzazione della  femminilità, fino a poco fa discriminata. Ques-to fattore può influire sul desiderio di cambiare  sesso, quasi sempre a favore della donna" .



« Un bisessuale è una persona che tira giù le mutande di un'altra persona ed è soddisfatto di qualunque cosa trova! »
(Dana Carvey)

 La pssibile evoluzione (?) non mi coinvolge, ma non mi meraviglia. Dicono che i bisessuali siano, al giorno d'oggi, fra il 5% e il 10% e, a mio parere, è un numero esiguo, considerando che l'umanità     - specialmente quella maschile, che ha  la scusa della continuazione della specie -         è un po' porcella e che la quantità di piaceri che offre la società odierna, è infinita : dagli scambi di coppia, agli incontri con transessuali, dagli accompagnatori, uomini e donne, agli incontri al buio.. Mi sovviene del povero Dorian Gray che, circondato dall'ipocrita borghesia vittoriana, , di notte si abbandonava alle depravazioni, convinto di scaricare la coscienza sul famoso ritratto. Sono convinta che gran parte di noi del terzo millennio, senza fare nessun patto col diavolo, si dia da fare.
Lungi da me essere moralista, constato, senza voler criticare nessuno.



Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

martedì 3 settembre 2013

La fine dei giochi

Sabato chiuderò  il concorsino degli haiku.
Pochi si sono cimentati e pochi hanno votato, ma la speranza è l'ultima a morire.
Grazie a tutti  

Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

domenica 1 settembre 2013

Rispettare i tempi.


Una cicogna è finita dietro le sbarre perché sospettata di essere una spia: sarebbe stata "arrestata" per il dispositivo elettronico che volava con lei. Il volatile è stato portato da un uomo in una stazione di Polizia nel governatorato di Qena, a circa 450 chilometri a sud-est dal Cairo. Dietro richiesta delle autorità egiziane, un gruppo di veterinari ha esaminato la cicogna, concludendo che non si trattava né di una bomba né di un dispositivo di spionaggio. Era un congegno utilizzato da alcuni ricercatori francesi per monitorare le migrazioni, che aveva smesso di funzionare. La cicogna sarebbe tuttora in gabbia - come ha spiegato il veterinario Ayman Abdallah - in attesa dell'autorizzazione da parte delle autorità egiziane per essere 'rilasciata'. 



Quando leggo di cicogne, ricordo quel magico film sovietico, " Quando volano le cicogne", anche se non vi ha nulla a che fare.
In Egitto na hanno arrestata una, senza pensare alle possibili conseguenze.
E se fosse una delle consegne che riguardano, da che mondo è mondo, questi simpatici uccelli?
Tutto si è ormai miniaturizzato e  probabilmente, invece di un fagottino rosa o azzurro, si limita a portare  quei due magici cromosomi  xx+xy .
Lasciatela andare, qualcuno aspetta.


Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews