mercoledì 18 settembre 2013

NN?

bologna.repubblica.it/cronaca/2013/09/17/newsgenitori_madre_padre-66725959/

Ciò che il Comune farà sarà uniformare la modulistica dei servizi per l'infanzia alle diciture "genitore richiedente" e "altro genitore".
Da ciò che ho capito, comparirà per primo  il nome del genitore che ha per primo ha fatto richiesta di un modulo d'iscrizione ad una scuola, ad esempio. 

E' proprio  la parola GENITORE che andrebbe sostituita. Cade anche quella che  era una verità assoluta : MATER CERTA.
Che ne direste di  affidatario, responsabile, protettore,guida.
Potrebbe andar bene anche cavolo azurro e cavolo rosa











ninna nanna ninna oh,
questo bimbo a chi lo dò?

Di grande attualità questa ninnananna, aggiungendo magari
or che manca la mammà
ed è ignoto anche il papà ?



Certo, bisogna organizzarsi per semplificare e prevenire la grande confusioneche si creerà con i matrimoni misti, quelli gay e gli uteri in affitto

Non sono una moralista, ma 'sto fatto dei genitori NN non lo approvo.
I figli sono di chi li cresce con amore , di chi li cura e li educa  e allora conserviamo il  il nome e il cognome
di chi si assume questa responsabilità.




.





Condividi e VOTA questo articolo

condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews

5 commenti:

  1. Maschi e femmine perché non trovi altro; eppoi gli eccetera, anch'essi maschi femmine e la loro fantasia che corre a cottimo contenta
    Dopo i geni compresi da genitori 1 e quelli 2, speriamo arrivi primo

    RispondiElimina
  2. I problemi cresceranno!!! al suo tempo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ma non si può scrivere: genitori, Mario Rossi e Luigi Verdi senza specificare?

    RispondiElimina
  4. Una corsa alla richiesta del modulo, per apporre per primi il proprio nome: lo stesso sistema adottato dai partiti per arrivare primi a collocare il proprio simbolo in cima alle schede elettorali :)






    RispondiElimina

commenti